Goffredo Parise, ‘figlio del peccato’ senza Chiesa

  • Jessy Carton Universiteit Gent
Mots-clés: Secondo dopoguerra, Goffredo Paris, Ethos, Metafore

Résumé

Il contributo mira a chiarire le trasposizioni metaforiche dell’identità di figlio illegittimo nelle opere dello scrittore-giornalista Goffredo Parise (1929-1986). Questa condizione, considerata imbarazzante nel Veneto cattolico degli anni ’30, viene anche trasformata in una metafora con cui l’autore evidenzia la sua diversità nel campo letterario e intellettuale del secondo dopoguerra. Parise insinua per esempio che la sua identità di “figlio del peccato” gli impedisce di appartenere a una “Chiesa”, termine con cui si riferisce tanto alla religione cattolica quanto all’ideologia comunista, o asserisce di essere senza genealogia nella grande “famiglia” letteraria italiana. L’autoritratto parisiano come figlio di n.n. viene preso in esame nel bestseller Il prete bello, nel racconto incompiuto Arsenico e nel materiale raccolto negli Archivi Parise a Ponte di Piave e a Roma, che include articoli pubblicati sul “Corriere della Sera” e il romanzo inedito La Politica.

Biographie de l'auteur

Jessy Carton, Universiteit Gent

Jessy Carton is a postdoctoral researcher at the Department of Literary Studies of Ghent University and a visiting scholar at Columbia University in the City of New York. Her current research interests include refugee and forced migration studies, comparative literature, law and literature, rhetorical analyses and literary journalism.

Jessy holds a B.A. and M.A. in French and Italian Linguistics and Literature from Ghent University. She obtained a PhD in Literary Studies at Ghent University in 2015 with a dissertation on the outsiderdom of the Italian author Goffredo Parise in the Cold War period. In 2016-17, she has worked as a protection officer at the Office of the Commissioner General for Refugees and Stateless Persons in Brussels.

Jessy has published articles on Aleksandar Hemon, Goffredo Parise, Ennio Flaiano and Raffaele La Capria in leading international journals. She is the author of Parise giornalista. Ethos di uno "scrittore irregolare" (Librairie Droz, 2017).

Publiée
2018-10-15